Chi siamo

Con le delibere 6164 e 6551 Regione Lombardia ha deciso di attuare il Piano Nazionale della cronicità. Tali delibere prevedono, su tutto il territorio regionale, la possibilità per cittadini affetti da patologie croniche (circa 3.400.000) di scegliere un gestore che possa accompagnarli durante l'utilizzo di tutte le prestazioni previste da un Piano Assistenziale Individuale redatto per ciascuno di loro.

Regione prevede che il gestore possa essere, per i propri pazienti,  anche il medico di medicina generale purché associato in cooperative.

Nell'ottica di chi ha sempre  creduto nella centralità e nell'unicità del ruolo della Medicina Generale, abbiamo deciso di formare la cooperativa sociale In.Salute la cui finalità è quella di porsi come interlocutore importante nei confronti di ATS per candidarsi nel ruolo di gestore. 

Tale cooperativa ha come caratteristica principale quella di essere formata esclusivamente da medici di medicina generale, di avere a cuore nel proprio statuto la più totale trasparenza di gestione e garanzia di  mantenimento della governance dei propri pazienti non demandandola ad alcuno (garantendo in questo modo la responsabilità individuale di ciascuno verso i propri assistiti).

La cooperativa  In.Salute permetterà a quei colleghi che vogliono mettersi in gioco e vogliono mantenere il timone delle decisioni sui propri pazienti di poterlo fare in totale sicurezza economica (la quota di adesione richiesta per diventare soci è di 300 euro che verranno restituiti in caso si decidesse di uscire dalla cooperativa – eventualità possibile senza alcuna penale), clinica e organizzativa, senza dover stravolgere il loro quotidiano e collaudato modus operandi.

 

Il Cda della cooperativa sociale In.Salute

Dr. Giovanni Rolfi (presidente)

Dr. Marco Agazzi

Dr. Giovanni Gozio

Dr. Vincenzo Leone

Dr.ssa Sara Muffolini

Dr. Bruno Platto

Dr.ssa Elena Taboni